29 Settembre 2018 18:45

Sabato 29 settembre alle 18.45 il Museo ospita, in collaborazione con la Società del Quartetto, il Concerto Inaugurale del 69° Concorso di Musica G.B.Viotti – Sezione Canto lirico.

Programma:

Simonetta Tancredi, pianoforte

Giochino Rossini: Marche militaire – Ouf! Les petits pois – Assez de memento: dansons – Barcarole -Radis – Un profond Sommeil – Un réveil en Sursaut – Un regret – Un saute’ – Petite Polka chinoise

Rossini, dopo avere composto una lunga serie di capolavori comici e di opere serie che hanno avuto un’accoglienza trionfale in tutta l’Europa, nel 1829, dopo lo straordinario successo di Guglielmo Tell, si ritira dalle scene teatrali, mantenendo con “filosofica determinazione” il suo silenzio rispetto al mondo del melodramma. Dopo il soggiorno bolognese e fiorentino, Rossini si stabilisce definitivamente a Parigi nel 1855, dove rimarrà fino alla sua scomparsa avvenuta il 13 novembre 1868.
Naturalmente un genio come Rossini non ha saputo tenersi del tutto lontano dalla musica e con una lettera informa i suoi genitori che: “Dopo aver divertito gli altri, ora deve far divertire sé stesso” ed inizia a comporre alcune centinaia di lavori tra scherzi per pianoforte, concerti, musica da camera e quant’altro raccolti oggi in ben 14 volumi e che lui con ironia amava definirli i suoi “Peccati di vecchiaia”di cui era pervicacemente geloso tanto che aveva vietato tassativamente che fossero eseguiti fuori da casa sua e se proprio qualche selezionatissimo pianista voleva suonarli doveva farlo esclusivamente alla sua presenza.
Addirittura chiudeva personalmente queste composizioni in un armadio nella sua camera da letto, tanto era la paura che qualcuno potesse sottrarli a sua insaputa…..
È proprio questo il Rossini che vogliamo presentarvi in occasione dell’inaugurazione del 69°Concorso Internazionale Viotti di Canto lirico e dell’avvicinarsi del 150 anniversario della morte.

Biglietto € 8 / € 5 (<18, Studenti)
Info e prenotazione biglietti: Società del Quartetto
0161 255575