PITTORE DELLA PASSIONE DI CRISTO
Crocifissione con San Bernardo e donatore inginocchiato

1450 ca.
affresco strappato e riportato su tela e telaio in resina
da Gattinara, San Bernardo
cm 450 x 270

Crocifissione (particolare), 1450 ca.
sinopia strappata e riportata su tela e telaio in resina
da Gattinara, San Bernardo
cm 270 x 350

L’affresco e la relativa porzione di sinopia furono strappati dalla chiesa di San Bernardo a Gattinara (Vercelli) nel 1975, poco dopo che il crollo della copertura aveva compromesso la stabilità dell’edificio. Il dipinto, collocato sulla parete destra verso la zona absidale, era stato risparmiato dalle scialbature e appariva contornato da una cornice lignea posteriore. Un’ampia lacuna in corrispondenza delle figure di Maria e delle pie donne era stata risarcita ad affresco in epoca successiva: questo particolare fu staccato anch’esso ed è attualmente conservato nella moderna parrocchiale di Gattinara nuovamente intitolata a San Bernardo. Nei ruderi della chiesa primitiva, i cui muri perimetrali sono ancora in parte conservati, l’esposizione agli agenti atmosferici ha nel frattempo fatto affiorare altre pitture all’epoca dello strappo occultate dallo scialbo. I particolari oggi visibili permettono di riferirle allo stesso Maestro della Passione di Cristo. Se la Crocifissione era parte di un ciclo decorativo più complesso, è tuttavia improbabile che fosse accompagnata da altri episodi della Passione. Concorrono a dare un ruolo autonomo alla raffigurazione non solo le notevoli dimensioni, ma anche la presenza degli angeli in volo che raccolgono il sangue di Cristo, e soprattutto di un donatore inginocchiato presentato da San Bernardo. Notevoli sono le affinità dell’affresco con la Crocifissione absidale di Postua, dove sembrerebbero derivare dallo stesso cartone le figure degli armati a cavallo sulla destra e il san Giovanni dolente.

(da V. Natale in Verso il Sacro Monte. Immagini della Passione nel Quattrocento, catalogo della mostra a cura di V. Natale, Vercelli, Museo Borgogna 4 febbraio-30 aprile 2006, Candelo (Bi) 2006, pp. 20-21).

Pittore della Passione di Cristo, Crocifissione, affresco strappato da gattinara, San Bernardo, Vercelli, Museo Borgogna