Cari visitatori, questa pagina vi permetterà di scoprire i capolavori conservati in Museo e di approfondire la conoscenza di molte opere presenti lungo il percorso. Troverete inoltre le didascalie degli oggetti esposti nelle sale della Casa-Museo che, per motivi di igiene e sicurezza abbiamo dovuto rimuovere dal percorso espositivo in linea con i regolamenti della “fase 2” del contagio da Covid-19.

Sono presenti anche su questa pagina anche i pannelli di sala con informazioni aggiuntive che troverete nelle sale espositive.

Se preferite una versione più rapida della vista potete in ogni momento andare alla pagina Visita ai capolavori.

Vi preghiamo di utilizzare il cellulare solamente per la navigazione della pagina o del sito e NON per riprese fotografiche che sono vietate in tutto il Museo.

Sulle planimetrie del Museo che troverete in questa pagina, sono indicati i numeri massimi di persone che possono accedere contemporaneamente in ogni sala per garantire il mantenimento delle distanze fisiche di sicurezza. Vi chiediamo la cortesia di attenervi a queste regole e, in caso di affollamento, attendere il vostro turno d’ingresso.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva potrete sempre far riferimento agli assistenti di sala che vi accompagneranno durante la visita.

Buona scoperta del Museo!


Bookshop: Alle pareti

Sala 1: Camerino bleuOpere esposte; Michelangelo barberi, micromosaici

Sala 2: Sala Grande Rossa; Stipo a vetrina con oggetti in bisquit; Stipi a vetrina; oggetti d’arredo; alle pareti; Luigi Moglia, L’Aurora; Manifattura fiorentina, Tavolo ottagonale con motivi floreali e stemma mediceo;

Sala 3: Camerino tra Sala Rossa e Anticamera; Opere esposte; Ferdinando Rossaro, Ritratto di Antonio Borgogna

Sala 4: Anticamera verso nord; Oggetti vetrina; alle pareti; Adriano Brambilla, arredi

Sala 5: Tavolo in commesso di pietre dure; Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma, Sacra famiglia; Pittore lombardo, Enea alla corte di Didone

Sala 6: Arredi Sala Araba; Tiziano Vecellio (bottega di), Deposizione di Cristo nel sepolcro

Sale 7 e 8: Sale Piemontesi; Scultore della Francia meridionale, PietàBernardino Lanino, Sacra ConversazioneGaudenzio Ferrari, Compianto; Gaudenzio Ferrari e collaboratori, Polittico di GattinaraBernardino Lanino, Ultima Cena; Pittore provenzale, Pietà (Uomo dei dolori); Gerolamo Giovenone, Presepe con angeli adoranti; Gerolamo Giovenone, Adorazione con san Nicola da Tolentino e Sant’Eusebio; Gerolamo Giovenone, Trittico con Presepe, San Michele e San Gerolamo; Gerolamo Giovenone e Bernardino Lanino, Adorazione con San Francesco d’Assisi e Sant’Antonio da Padova;

Defendente Ferrari e collaboratori, Polittico di Bianzè; Defendente Ferrari e Gerolamo Giovenone, Trittico; Bernardino Lanino, Madonna del Cane; Bernardino Lanino, Annunciazione; Giovanni Battista Giovenone, Matrimonio mistico di Santa Caterina; Pietro Francesco Lanino, Adorazione notturna dei pastori; Boniforte Oldoni detto “il Giovane”, Madonna in trono con Bambino tra santi; Defendente Ferrari, Assunzione della Vergine; Gerolamo Giovenone, Crocefissione;

Sala 17: Hans Baldung Grien,Carità; Ambrosius Bosschaert, Fiori in un bicchiere; Willem de Poorter, L’Avaro e la Morte; Bartholomeus Spranger, Il ratto di Proserpina; Jan Steen (maniera di), Scena di bordello; Jan Davidsz de Heem, Composizione di rose e frutti appesa ad un nastro azzurro; Hendrick Van Steenwijck II, San Girolamo nello studio; Scuola olandese, Interno con tre figure

Sala 18: Joos de Momper II, Paesaggio invernale con pattinatori e un mercato di maiali;

Sala 19: Angelica Kauffman, Ritratto di Domenica Volpato – opera esposta a Düsseldorf alla mostra monografica sull’artista; Claude Joseph Vernet, Paesaggio con pescatori presso un torrente

Sala 20: Arthur Severin Johann Nikutowski, La chiesa interdetta

Sala 21: Giovanni Migliara, Interno di un chiostro o Piazza con un colonnato o Capriccio; Massimo D’Azeglio, Bradamante atterra il mago Atlante; Barend Kornelis Koekkoek, Paesaggio con castello, contadini e bestiame;

Sala 22: Giuseppe Bertini e Pompeo Bertini, Il trionfo di Dante; Stefano Ussi, Bianca Capello presenta al Granduca Francesco I di Toscana gli ambasciatori della repubblica veneta; Gerolamo Induno, La partenza dei coscritti; Giacomo Favretto, Idillio; Arnaldo Ferraguti, La cavalleria rusticana o Il duello;

Sala 23: Gaetano Chierici, La buona matrigna; Gaetano Chierici, Ragazzi, Pulcini e micetti; Giorgio Lucchesi, Natura morta con cacciagione;

Sala 24: Henri-Jacques Bource, Riparatrici di reti sulla spiaggia; Adelsteen Norman, Sole a mezzanotte alle isole Lofoten;